BIOGRAFIA

 

Per gioco e per amore nasce “Spanish Blues”, una moderna serenata che Massimiliano Maffeis “Mitch” scrive di getto per un travagliato amore spagnolo.

È il 2005 e questi eventi innescano la creatività dell’autore: le sue idee si trasformano rapidamente in brani che vengono registrati, con l’aiuto di alcuni musicisti, al Phoenix Studio di Castel Mella (Brescia).

Nel 2008 arrivano i primi riscontri positivi dai produttori, che iniziano ad interessarsi al progetto. Proprio su suggerimento di un discografico, Mitch pone le basi per la prima vera formazione con Stefano Bonetti alla batteria, Francesco Bono alla chitarra elettrica e Levi Alghisi al basso; nascono così “Mitch And The Djed”.
Tra il 2014 e il 2015 la band registra il proprio album d'esordio “Spanish Blues”, un connubio di country, blues, rock psichedelico e hard rock. Il sound che ne deriva diviene fin da subito il segno distintivo della band.

Il gennaio del 2016 vede la pubblicazione del primo singolo "Town Of The Angels", seguito a distanza di poche settimane da “Star (She Lives So Far)”. I due brani vengono trasmessi da 11 radio nazionali europee e da circa 200 emittenti locali italiane. Nell’estate del 2016 Federico Maffi e Alessio Mineni subentrano rispettivamente alla chitarra elettrica e al basso. Subito dopo il gruppo firma con l’etichetta discografica (R)esisto il contratto di distribuzione di "Spanish Blues", che esce a fine 2016, introdotto dal singolo "Fair Of Malaga".

Il nome della band fa riferimento allo Djed, un simbolo dell’Antico Egitto collegato al culto del dio Osiride. Scegliendo questo emblema, che rappresenta la vita eterna, il quartetto esprime la speranza che la propria musica possa lasciare una traccia piccola, ma indelebile nel tempo; vuole inoltre essere un omaggio di Mitch ai propri antenati di origini Egiziane.

  • Facebook Social Icon
  • youtube
  • twitter
  • whatsapp